Disegno

Non manca mai di portar con sé carta e matita con la quale imprime in pochi tratti le sue emozioni, il “suo mondo”, che in seguito traduce in “vita” attraverso il colore.
Annotare, schizzare e disegnare rappresentano il bisogno di Marcello di riscoprire se stesso a contatto con cose, persone e sentimenti.
Fa del segno non abilità ma vitalità espressiva, inserendo elementi di emotività e compartecipazione al tema.
Nel tempo, l’impressione di un momento, il segno pulito, deciso, della sua matita, si convertono in anima dell’opera, dove l’elemento poetico prorompe nell’armonia dei toni, sempre, mantenuti su un cromatismo caldo e corposo, e in spazi che si aprono ad uno sguardo senza ristrettezze.

Gitana

Gitana

matita 30x40

Giovinette

Giovinette

matita 35x50

Studio di figura

Studio di figura

matita 30x40

Teresa

Teresa

matita 24x30

Sraffa

Sraffa

matita 30x40

Signor Battista

Signor Battista

sanguigna 40x53

La sedia

La sedia

sanguigna 15x19

La gallinella

La gallinella

matita 30x40

Clochard

Clochard

matita 30x40

Il focolare

Il focolare

sanguigna 15x19

Bimbi d'Africa

Bimbi d'Africa

matita 35x50

2019 - Marcello Arzuffi

  • Facebook Classic